Obiettivi di Campagna in Facebook Ads

Be Smart: Obiettivi di Campagna in Facebook Ads

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Una delle sfide più grandi quando si affronta il tema delle campagne di advertising è probabilmente quello di fissare i propri obiettivi. Cercare di avere chiaro in mente cosa vogliamo e come ottenerlo non è mai semplice, ma risulta necessario per ottenere un ritorno sull’investimento (ROI).

A cosa dobbiamo prestare attenzione quando definiamo i nostri Obiettivi di Campagna in Facebook Ads?

Quali sono le possibilità che ci offre il social più famoso del mondo?

Scopriamolo insieme!

Cerca di essere Smart: Obiettivi di Campagna in Facebook Ads chiari e intelligenti

Il primo elemento da considerare quando sviluppi una strategia per la tua Campagna in Facebook Ads è la definizione di un obiettivo che sia il più chiaro e preciso possibile.

Sicuramente avrai già sentito parlare di quelli che prendono il nome di obiettivi SMART e, dato che non amo perdere tempo su argomenti triti e ritriti e che non ti aiutano a migliorare i tuoi risultati, provvederò a elencarti velocemente le loro caratteristiche principali.

Obiettivi SMART: facciamo chiarezza

Un obiettivo si definisce SMART quando è:

  • Specifico: sii chiaro e puntiglioso. Dire che il tuo obiettivo è “aumentare il fatturato” non è qualcosa di dettagliato e semplice da attuare (oltre che realizzabile).
  • Misurabile: verba volant scripta manent dicevano i nostri avi romani. Se i tuoi obiettivi sono qualcosa di più simile ad una fiaba che alla realtà, difficilmente riuscirai ad ottenere qualche risultato. Cerca sempre di stabilire obiettivi che siano facilmente misurabili. Riprendendo l’esempio di prima, dire “voglio aumentare il mio fatturato mensile del 3%” è sicuramente una base più solida da cui partire.
  • Realizzabile: ti ricordi la famosa pubblicità di Immobildream? Il loro motto era “Non vendo sogni, ma solide realtà”. Bene, questa deve essere la tua bussola quando stabilisci i tuoi Obiettivi di Campagna in Facebook Ads (e non solo). Sparare un “voglio aumentare le vendite del 300%” è qualcosa non solo di irrealizzabile, ma anche irrispettoso nei confronti del tuo consulente. Sii onesto con te stesso.
  • Rilevante: se la realizzabilità dell’obiettivo è la tua bussola, la rilevanza deve essere il tuo magnete che ti indica la retta via. Nello stabilire l’obiettivo della tua campagna, cerca sempre di focalizzare l’attenzione sul traguardo che vuoi realizzare e non focalizzarti su aspetti secondari. Per capirci… Se arrivi e racconti al tuo consulente: “Voglio avere più follower su Instagram” rammentati che non si campa di Like nella vita.
  • Con Tempistiche ben definite: dai sempre un traguardo temporale finale per i tuoi obiettivi, così da poterli analizzare e, nel caso, correggere.
Detto ciò, arriviamo al succo dell’argomento.

Una scelta che conta: gli Obiettivi di Campagna in Facebook Ads

Stabilito il proprio obiettivo “inter nos” è il momento di esplicitarlo nelle campagne di advertising del nostro amatissimo social blu. A tal proposito, Facebook, per fare luce sulle tipologie di obiettivi presenti, mette a disposizione una pagina di supporto e dei corsi specifici che puoi trovare su Facebook Blueprint

A livello generale, gli obiettivi di Facebook si distinguono in 3 categorie (a loro volta suddivisi in altre sub-categorie):

  • Notorietà: Con questo Obiettivo di Campagna in Facebook Ads si vuole aumentare la conoscenza del Brand presso un target specifico di soggetti. Questa tipologia si presta perfettamente a quelle startup che vogliono farsi conoscere e affermarsi nel panorama economico. Come si può vedere nell’immagine sottostante, è possibile scegliere tra “Notorietà del Brand” e “Copertura“. Con il primo, Facebook ottimizzerà la visualizzazione dell’inserzione in modo da aumentare il “ricordo del brand” (positivo o negativo che sia mi raccomando). Con il secondo, invece, Facebook massimizzerà il numero di persone che vedono la nostra pubblicità. Dato che il rischio di finire nella categoria “spammatori seriali” è molto alto, con quest’ultimo obiettivo Facebook permette di utilizzare un limitatore del numero massimo di visualizzazioni giornaliere (strumento MOLTO utile).
  • Considerazione: Questo Obiettivo di Campagna in Facebook Ads è probabilmente il più versatile e adatto alla maggioranza delle realtà aziendali del nostro paese. In questo caso, il target di riferimento è quel gruppo di persone che già conoscono il brand, ma sono ancora nella fase di selezione del “cavallo su cui puntare”. È il momento quindi di tirare fuori i muscoli e conquistare gli utenti! Facebook in questo caso diversifica molto gli obiettivi utilizzabili. Nello specifico si possono dirottare gli utenti verso una propria landing page/pagina del sito (Traffico), aumentare l’interazione dei propri post, spingere per l’installazione delle proprie app, aumentare le visualizzazioni dei propri video, sfruttare campagne pubblicitarie su Messenger e, infine, utilizzare i moduli di contatto integrati in Facebook per accrescere il numero di potenziali clienti (lead generation).
  • Conversione: Il cuore delle campagne è proprio qui. Tutti hanno come scopo ultimo quello di accrescere le proprie vendite e, quindi, aumentare le conversioni. Tuttavia, non è tutto oro quel che luccica! La conversione di un prospect in un cliente è la fase più delicata e complessa. Il numero di utenti che giunge a questa fase è estremamente ridotta (ricordi il funnel/imbuto?). Ciò nonostante, essere in grado di misurare le conversioni risulta non solo conveniente, ma anche necessario per poter misurare l’effettivo ROAS (ritorno sull’investimento delle campagne). In questo caso, Facebook dà la possibilità di misurare le conversioni pure, le vendite dei prodotti (se caricati nel catalogo), ma anche il traffico nel punto vendita. Ricordati sempre che per utilizzare al meglio questo Obiettivo di Campagna in Facebook ads è importante avere uno storico di conversioni e avere una idea chiara del CPA (costo per acquisizione) idoneo per avere un ritorno effettivo.

Nella selezione della tipologia di obiettivo da utilizzare per la tua campagna presta sempre massima attenzione a rimanere coerente con ciò che è il tuo scopo finale!

Gli obiettivi, infatti, rispondono ad esigenze diverse, ma ben precise. Se, per esempio, hai una start up che deve farsi conoscere e aumentare la propria “Notorietà” è ben evidente che il tuo obiettivo non può essere una conversione immediata.

Gli obiettivi delle campagne di Facebook rispecchiano in maniera abbastanza dettagliata le fasi del Funnel Marketing (TOFU, MOFU e BOFU), quindi cerca sempre di comprendere in quale fase del funnel si trova la tua azienda (Top, Middle o Bottom?) e resta coerente con l’obiettivo che ti sei prefissato.

Conclusione: Obiettivi smart ok, ma non fermarti a questo!

Definire il proprio obiettivo è sicuramente il primo passo da fare quando si vuole sviluppare una strategia di advertising online, ma il lavoro non si deve limitare a questo. Ricordati sempre che a ciò va aggiunta un’attenta analisi della tua realtà aziendale e del tuo settore. Analisi che deve entrare nel cuore di ogni elemento e valutare in maniera completa punti di forza e di debolezza della tua azienda (sia online che offline).

Avere chiari i prossimi obiettivi, infatti, potrà pur essere un trampolino di lancio solido da cui partire, ma se a questi obiettivi si accompagnano un cattivo servizio ai clienti (!!!) o creatività pessime o, ancora, un sito web non ottimizzato, allora i risultati non potranno mai arrivare.

Segui il mio consiglio: scendi dal tuo piedistallo e sii umile oltre che oggettivo.

Ne gioverà la tua salute… e quella del tuo consulente (che ricordiamo non è un santo come già spiegato in questo articolo).

Quando si sviluppano campagne di social advertising è importante cercare di sfruttare il proprio budget in tutte le fasi del funnel. Cerca sempre di diversificare l’investimento nei vari passaggi! 
Aggiungo inoltre una piccola cosa: Roma non fu costruita in un giorno, quindi niente voli pindarici sperando di ottenere tutto subito. Abbi pazienza e, soprattutto, TESTA le campagne (ne parlerò più approfonditamente in un successivo articolo)!

Se vuoi farmi sapere cosa ne pensi, scrivimi nei commenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Domenico Fazari

Domenico Fazari

Social Media Specialist

Curioso e intraprendente, nel tempo libero mi diletto a creare contenuti.
Ti aiuto a trovare la retta via come Virgilio ma nel magico mondo virtuale.

Conosciamoci meglio

Puoi trovarmi su

Ultimi Post

PSSS....

Scusa il disturbo. Ti va di iscriverti alla mia newsletter?

Nella mia newsletter troverai il riepilogo dei miei ultimi articoli, tante news a tema marketing & business, consigli sui libri più interessanti che ho letto … e tanti altri contenuti utili!